Reinhardt: il Tank di Overwatch Paladino della Giustizia

Reinhardt: il Tank di Overwatch Paladino della Giustizia

Il mastodontico Reinhardt è certamente uno dei personaggi più iconici ed amati di Overwatch. Il mastodontico Tank è l’erede dei nobili combattenti tedeschi del passato. Le sue abilità di gioco molto intuitive e semplici da utilizzare, ne fanno una scelta molto gettonata dai giocatori alle prime armi. Questa accessibilità unita alla sua caratterizzazione fortemente positiva dal punto di vista morale, ne fanno un beniamino.
Recentemente abbiamo scoperto alcuni aspetti del suo passato grazie al corto animato “Onore e Gloria”. Il filmato ha emozionato il pubblico della Blizzcon 2017, durante la consueta cerimonia di presentazione. Nel corto si vede il giovane Reinhardt alle prese con una lezione di vita: la perdita di un amico e compagno di battaglia.

Reinhardt il gigante buono

Il tormento psicologico su cui si affacciano rimpianti e nostalgie incide fortemente sul carattere di questo Tank. Se in gioventù lo abbiamo visto spavaldo ed incosciente, la sua versione matura ha imparato bene il significato del dolore.
Questa maggiore consapevolezza di sè gli fa abbracciare senza compromessi la causa della giustizia. Reinhardt è infatti considerato l’incarnazione del coraggio e della generosità. Queste qualità gli fanno trovare la forza di resistere ai colpi degli avversari, proteggendo i suoi compagni. Blizzard gli ha dedicato un fumetto: “L’uccisore di Draghi”.

Un Paladino vecchia scuola reinhardt overwatch armatura martello cosplay

L’aspetto fisico di Reinhardt trasmette una rocciosa austerità. Non più giovane, ha dei capelli grigi e lisci che gli arrivano alle spalle ed una corta barba dello stesso colore. L’occhio sinistro è attraversato da una cicatrice molto netta, rimediata in battaglia.
La sua forza si manifesta nel suo lucente equipaggiamento. Tutto il corpo è infatti rivestito da un’imponente armatura metallica, completa di elmo. L’estetica moderna che ricorda i grandi Robot giapponesi non è estremizzata. I toni sono quelli tenui dell’acciaio e le massicce protezioni non presentano molti fronzoli oltre i numeri identificativi. L’unico ornamento è una testa di leone sugli avambracci, presente in alcune versioni. Con una mano impugna un grosso Martello a propulsione. Nell’altra mano regge invece lo scudo a campo magnetico.

 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.