-15.6%
New

Elmo di Sauron

450.00 380.00

Elmo di Sauron modellato in 3d. Successivamente stampato con stampante 3d. Tutto il post produzione inerente all’assemblaggio, stucco, carteggio e colorazione interamente fatta a mano.

Prima degli eventi de Il Signore degli Anelli, Sauron aveva un corpo bello a vedersi. Era in grado di assumere molteplici forme, a seconda delle proprie esigenze. Ad esempio, per ingannare Elfi, Edain (Umani) e Nani, assunse un bell’aspetto, e si fece chiamare “Annatar”.[8] Dopo la sua sconfitta per mano di Gil-Galad ed Elendil e la perdita dell’Unico Anello, Sauron fu incapace di assumere una forma fisica e divenne «nero e orrendo[20]».

Ne Il Signore degli Anelli, Sauron viene identificato con il simbolo del Grande Occhio infuocato. La sola vista dell’occhio provoca grande terrore, come accade a Frodo mentre lo osserva nello Specchio di Galadriel.[21] L’Occhio viene descritto in questo modo da Frodo:

« I contorni dell’Occhio erano di fuoco, mentre nel globo vitreo della cornea gialla e felina, vigile e penetrante, si apriva, nel buio di un abisso, la fessura nera della pupilla come una finestra sul nulla.[22] »

9 disponibili

Confronta
7216. 9 disponibili N/A , . , .

Descrizione

Elmo di Sauron

Elmo di Sauron. Prima degli eventi de Il Signore degli Anelli, Sauron aveva un corpo bello a vedersi. Era in grado di assumere molteplici forme, a seconda delle proprie esigenze. Ad esempio, per ingannare Elfi, Edain (Umani) e Nani, assunse un bell’aspetto, e si fece chiamare “Annatar”.[8] Dopo la sua sconfitta per mano di Gil-Galad ed Elendil e la perdita dell’Unico Anello, Sauron fu incapace di assumere una forma fisica e divenne «nero e orrendo[20]».

Ne Il Signore degli Anelli, Sauron viene identificato con il simbolo del Grande Occhio infuocato. La sola vista dell’occhio provoca grande terrore, come accade a Frodo mentre lo osserva nello Specchio di Galadriel.[21] L’Occhio viene descritto in questo modo da Frodo:

« I contorni dell’Occhio erano di fuoco, mentre nel globo vitreo della cornea gialla e felina, vigile e penetrante, si apriva, nel buio di un abisso, la fessura nera della pupilla come una finestra sul nulla.[22] »

Nell’adattamento cinematografico di Peter Jackson, Saruman, durante una discussione con Gandalf, descrive l’Occhio di Sauron come «un grande occhio, senza palpebre, avvolto nelle fiamme»[23].

Nonostante Tolkien scriva che Sauron appaia nella Terza Era solo nella figura di Occhio infuocato, nel testo appaiono alcuni indizi che fanno intuire che forse l’Oscuro Signore era in grado di assumere una forma umana, benché sgradevole e oscura (come accadde dopo la caduta di Numenor in cui perì il suo corpo gradevole simile a quello di un Elfo o di un Uomo), e forse anche debole fisicamente (ma non spiritualmente, dato che manteneva gran parte dei suoi poteri magici) visto che Gollum, che era stato prigioniero a Mordor, parla di un Sauron con “quattro dita sulla mano nera”, indicando che forse lo aveva visto.[24] Anche Aragorn e Pipino che lo videro nel Palantír non parlano di un Occhio ma di un “lui” generico. Inoltre ne Le due Torri gli orchi Gorbag e Shagrat dicono che o avrebbero portato il prigioniero Frodo a Barad-dûr o sarebbe venuto “lui” in persona a vedere il prigioniero.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Elmo di Sauron”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.