Overwatch League: regular season day one!

Overwatch League: regular season day one!

I fan e gli appassionati di Overwatch non stavano più nella pelle in attesa di ciò che questo gennaio 2018 aveva in serbo per loro. Dopo il gustoso antipasto della World Cup, tenutasi in concomitanza con la Blizzcon 2017 di novembre, è infatti partito il grande campionato professionistico internazionale di Overwatch.

Nella piccola ma sfavillante Overwatch Arena di Los Angeles California, tirata a lucido per l’occasione, si è scritto un capitolo della storia degli sport elettronici. Finalmente una Lega pensata ed organizzata sul modello degli sport professionistici americani. Va dato un enorme credito a Blizzard per il contributo portato alla crescita, la visibilità e la credibilità delle discipline eSport. Tre partite di stagione regolare sono state giocate nella scorsa notte italiana.
A dare inizio ufficialmente alla prima vera stagione della storia della Overwatch League è stato un affascinante derby californiano. I Valiant di Los Angeles hanno avuto la meglio dei San Francisco Shock, aiutati da un discreto afflusso di pubblico amico. Il risultato di 4-0 non rende sufficiente giustizia agli Shock che hanno onorato la contesa costringendo i Valiant a dare il massimo per spuntarla.

Nella seconda partita, invece, l’altra squadra di casa, i Los Angeles Gladiators, hanno asfaltato sempre per 4-0 i modesti cinesi dello Shangai Dragons. Gli asiatici erano apparsi in grande imbarazzo nel corso della preseason, lamentando problemi di ambientamento nella nuova realtà americana. A quanto pare il lavoro per raggiungere il livello delle altre squadre è ancora lungo.

La Corea apre una Dinasty su Overwatch

Il dessert è stato sicuramente il piatto più atteso della serata. Nel terzo ed ultimo match di questa prima giornata, si sfidavano infatti i Dallas Fuels ed i Seoul Dinasty. I texani sono considerati la migliore squadra non coreana ed hanno goduto di un grande sostegno da parte del pubblico dell’Arena. I Dinasty dal loro canto, sono eredi della giovane ma già florida tradizione di ryujehong ana overwatch cosplaysquadre coreane che si sono aggiudicate le prime edizioni dei tornei internazionali. Il risultato finale è stato un 2-1 per i Coreani che lascia intendere l’equilibrio in campo durante la serie. Ad un avvio esplosivo degli americani ha fatto seguito un gran ritorno dei coreani che si sono aggiudicati le due mappe più control ed hanno tenuto il pareggio nella mappa ibrida.
Emozionantissima la seconda mappa Tempio di Anubi conclusasi con il risultato di 6-5 per i Dinasty. Fra le fila dei coreani spicca come al solito ryujehong, considerato il miglior Ana Main del mondo.

Parlando di Meta ed eroi più performanti, sicuramente va riconosicuto che Mercy detiene il ruolo di main Healer in quasi tutte le composition. Sorte simile anche per Tracer nel ruolo di DPS e Widowmaker utilizzata sia in attacco che in difesa.

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.